Notizie Flash

L’Arci condanna l’atto intimidatorio ai danni del senatore Esposito, ma anche la criminalizzazione del dissenso

ARCI COMUNICATI STAMPA

L’Arci condanna ogni atto violento e intimidatorio come quello ai danni del senatore Esposito, a cui esprime solidarietà. Consideriamo la libertà di opinione un bene comunque da salvaguardare.

Questo principio ci spinge anche a criticare le affermazioni rilasciate dal senatore durante la trasmissione radiofonica La Zanzara, che di fatto criminalizzano tutta la vasta area di dissenso nei confronti della realizzazione della Tav Torino-Lione.

In particolare appaiono inaccettabili le accuse di essere dei “cattivi maestri” rivolte a Fiorella Mannoia, Livio Pepino e Caparezza per le loro pubbliche prese di posizione contro la Tav.

 

Siamo infatti convinti che sia sbagliato attribuire ruoli negativi ed istigatori a chi, con argomentazioni puntuali, ribadisce l’inutilità, la dannosità ambientale, la gravosità dei costi di quell’opera.

No tags for this post.