Notizie Flash

Clarea bloccati i 5 Parlamentari europei dalle FfdOo

Quella che doveva essere una tranquilla passeggiata in Clarea per accompagnare la delegazione dei parlamentari europei si è trasformata in scontro duro.

di Redazione.

In ci sono parlamentari di serie A e di Serie B. Ci sono quelli che possono entrare e uscire dal cantiere e dalle zone limitrofe come e quando vogliono (tutti quelli Si ) e ci sono quelli che non hanno lo stesso diritto (se sono No o comunque non proprio favorevoli all’opera). Questa mattina la delegazione dei Parlamentari europei è stata in Val per prendere visione della situazione per quanto riguarda la linea del Tav e ha partecipato ad una passeggiata in Clarea accompagnata da una cinquantina di .

La passeggiata era l’ultimo atto della visita della delegazione che in questi giorni hanno incontrato amministratori e cittadinanza per meglio comprendere la “questione Tav”. Ieri sera a , al teatro Don Bunino, si è tenuta l’assemblea pubblica con i parlamentari (di cui vi daremo conto) nella quale sono state espresse le contrarietà alla linea -Lione e alla logica dei “cantieri infiniti” imposta dalla politica.

I Parlamentari europei si sono impegnati a verificare tutte le documentazioni e a contrastare questo evidente sperpero di denaro pubblico in favore dei politici e della criminalità organizzata.

La visita di questa mattina è finita con uno “scontro” con le forze dell’ordine che hanno impedito ai Parlamentari di transitare sul ponte della Clarea presidiato da agenti senza casco e manganelli ma con gli scudi. Non è ben chiara la dinamica ma sono iniziate delle pressioni ed è stato impedito ai Parlamentari Europei di esercitare la loro funzione di controllo che, contrariamente a quanto ha asserito la polizia, non ha bisogno di essere annunciata e può essere praticata in qualsiasi momento.

I tafferugli hanno comportato lesioni per i No Tav presenti con contusioni e ferite (a causa di pugni e calci a quanto ci riferiscono) nello sconcerto dei Parlamentari presenti che si sono trovati nel bel mezzo dei tafferugli.

Abbiamo raggiunto Tiziana Beghin deputata per il Movimento Cinque Stelle la quale ci ha confermato il suo sconcerto. Non era una manifestazione ma una tranquilla passeggiata nella quale ci hanno accompagnato alcuni No Tav la maggior parte dei quali erano donne e anziani – ci ha raccontato al telefono. Molti di loro avevano i permessi per accedere in quanto proprietari di alcuni fondi.

Le forze dell’ordine sono state categoriche in quanto per loro era una manifestazione non autorizzata. La gente si è esasperata e sono iniziati gli spintoni. Non ci sono state manganellate o utilizzo di gas da parte della Polizia ma la reazione è stata molto dura e diverse persone sono finite a terra. Un anziano di 70 anni è rimasto ferito, malmenato da calci e pugni. La reazione è stata assolutamente esagerata e fuori luogo. Poi sono intervenuti con le camionette per bloccare il passaggio. La deputata si è detta molto impressionata dall’evidente stato di tensione che si leggeva sui volti di alcuni agenti. Altri erano più calmi ma c’era chi cercava chiaramente lo scontro.

 

clarea parlamentari 2

Foto di Luca Perino La galleria Fotografica qui