Notizie Flash

Val Susa: i Sindaci e le Grandi Opere lettera del M5S di Susa

Il gruppo di attivisti del M5S di Susa manifesta, in una lettera aperta inviata ai mezzi di informazione, i molti dubbi che albergano nei segusini per i rapporti, sempre meno trasparenti, tra i sindaci e i cittadini non solo riguardo al Tav.

di Redazione.

Il gruppo di attivisti del di manifesta, in una lettera aperta inviata ai mezzi di informazione, i molti dubbi che albergano nei segusini per i rapporti, sempre meno trasparenti, tra i sindaci e i cittadini non solo riguardo al .

Sindaci e grandi opere

In valsusa si è creata una certa diffidenza sulle progettualità di opere grandi e piccole, derivata dal fatto che manca trasparenza nei processi decisionali, nelle progettazioni, negli affidamenti e nelle realizzazioni.

I valsusini sono sempre più consapevoli che spesso, dietro a questi interventi, si nascondono aspetti poco chiari e trasparenti.

Tralasciando per un momento la pluridecennale questione tav, di cui si è detto e discusso molto, ma mai sufficientemente, sottolineiamo che gli amministratori tendono troppo spesso a non essere trasparenti con i cittadini riguardo a queste opere ed infrastrutture.

A giugno 2015 il MoVimento 5 Stelle Susa chiese con una lettera aperta al Sindaco Plano che venisse convocata un’assemblea pubblica per informare la cittadinanza sull’impatto che avrebbe potuto avere il nuovo progetto di elettrodotto di Terna sulla vita quotidiana dei segusini. A distanza di sette mesi, oltre a lasciare cadere nel vuoto questo appello di buonsenso, apprendiamo che i sindaci sono scesi a Roma a firmare la procedura per l’elettrodotto. Tutto sopra la testa dei cittadini e con buona pace della trasparenza amministrativa.

Crediamo che una corretta informazione dal punto di vista tecnico e sanitario, sarebbe non solo gradita ai cittadini, ma doverosa per un’amministrazione coscienziosa. E non riteniamo che gli spot propagandistici dell’ “open day” di Terna svolti nella nostra città, possano considerarsi esaustivi nel definire l’impatto che l’opera arrecherà a Susa.

Chiediamo nuovamente con forza un incontro pubblico per poter conoscere gli aspetti relativi a questo progetto.

Per M5S Susa,

Davide Amerio, Lorenzo Chirico, Luciano Coletta, Fulvia Di Stefano, Gabriele Donvito, Angelo Gorrino, Roberta Michelon, Sandra Milan, Maurizio Musio, Marco Sayn, Gianluca Sobrato, Ivan Trevisan, Gabriele Zangirolami