Notizie Flash

Festival Alta Felicità 2017 le date dal 27 al 30 luglio

Incredibile venga dai No Tav quegli zoticoni retrogradi che non vogliono il luccicar di grande opera

di Valsusa Report

2017 le date dal 27 al 30 luglio, si presentava così l’anno scorso

A , una porzione della valle sarà interamente chiusa al traffico. Lasceremo le nostre auto e per qualche giorno fermeremo insieme il tempo e il consumo, per scoprire i segreti della natura e della vita tra le montagne. Percorsi a piedi, zone di campeggio, palchi e arene naturali in cui vivere momenti di scambio, pace e tranquillità.

Un programma d’incontri in cui la musica e le parole attraversino con il pubblico il territorio che li circonda.

Tre giorni di musica, performances e dibattiti che si susseguiranno nelle diverse aree naturali raggiungibili a piedi attraverso sentieri, opportunamente indicati, tra i boschi, i fiumi e le montagne della Valle di Susa e delle Alpi Cozie.

Artigiani e contadini valligiani ci guideranno alla scoperta dei segreti e della storia di antichi mestieri ormai quasi perduti. Accompagnati dai sapori e i profumi dei piatti tipici della montagna.

L’ospitalità e il reciproco scambio come forma di organizzazione e difesa di una comunità e di un territorio: la Valle ha sempre vissuto di questo. Una valle che in quei giorni mostrerà tutti i suoi fiori.
Con un’idea semplice. Diversa e opposta al consumo frenetico della vita e dell’ambiente.

Quest’anno l’Alta Felicità sia allarga ad un giorno in più con ospiti di grande rilievo se confermeranno. Sulla pagina di Facebook Festival Alta Felicità i primi complimenti e la conferma di partecipare alla kermesse valsusina. Per gli organizzatori un altro tour de force iniziato già da qualche mese con le prime riunioni preparatorie e i volontari che si sono divisi i compiti da affrontare.

Da tre palchi di musica si sentiranno le note degli artisti che arriveranno da tutta Italia. Le cucine e le gite saranno di nuovo presenti. Si inizia così a seguire i social per tutte le novità su Facebook alla pagina https://www.facebook.com/festivalaltafelicita/ e su Twitter all’hastag @altafelicita. Un modo che hanno i No Tav per far conoscere la loro opposizione ad un modello di sviluppo oramai sorpassato. “Un festival che porta in valle benessere e lavoro senza inquinamento da polveri e acque o radioattività” come l’anno scorso la tre giorni ha acquistato e speso in valle rendendo l’economia valligiana forte, incredibile venga dai No Tav quegli zoticoni retrogradi che non vogliono il luccicar di grande opera.

V.R. 9.2.17