Notizie Flash

Bussoleno un Polo per la gestione delle emergenze

A Bussoleno il Polo logistico creato dalla Croce Rossa ha bisogno di supporto per essere implementato. Un ordine del giorno in Consiglio Regionale della Frediani promuove l'iniziativa.

di Maria Cavazzon.

A , vicino alla stazione, c’era una volta un edifico abbandonato, pieno di erbacce, che una volta era stata una scuola. La struttura è grande e un giovane ragazzo volontario della Croce Rossa di Susa ebbe un’idea: perché non trasformalo in un qualcosa di utile?

Così nacque l’idea, come la racconta Giulia Zanolini (del comitato CRI di Susa), e la perseveranza di quel giovane, al secolo Belmondo Michele (anche lui del comitato CRI di Susa), fu sostenuta nel tempo da tanti altri volontari e dalla disponibilità del comune di Bussoleno.

L’obiettivo era, ed è ancor oggi, trasformare quell’edificio in un Polo attrezzato per le emergenze della Valle di Susa. Molto lavoro è stato fatto dai volontari, ma tanto c’è ancora da fare e, come accade in questi casi, servono anche soldi per le spese dei materiali e delle attrezzature. Non da ultimo, la struttura non possiede al momento un impianto di riscaldamento funzionante.

Le ultime settimane hanno visto il “Polo” in funzione: durante l’incendio è stata la base dell’organizzazione delle emergenze per la Croce Rossa, i Vigili del Fuoco e gli AIB. Negli ultimi giorni è stato utilizzato per supportare le ricerche del giovane disperso (e purtroppo ritrovato deceduto) nei pressi del lago del Moncenisio.

La buona notizia è che tanto impegno ha sensibilizzato anche le forze politiche e in Consiglio Regionale è stato approvato un ordine del giorno a prima firma che chiede alla Giunta di valutare, insieme alle amministrazioni locali, in particolar modo con il Comune di Bussoleno, l’Unione Montana e la Città Metropolitana di , la possibilità di creare un nell’ex istituto Plana di Bussoleno per la gestione delle emergenze in Val di Susa.

La notizia è stata felicemente accolta dal Comitato della Croce Rossa di Susa che si è spesa per rendere la struttura agibile e funzionale. Speriamo che le istituzioni si attivino prontamente per supportare questa iniziativa, utile e necessaria per dare una risposta alle possibili emergenze della Valle che necessitano di strutture e supporto logistico adeguato, come dimostrato dai recenti nefasti avvenimenti.

(M.C. 16.11.17)