Notizie Flash

Azione di protesta artistica dei No THT

La costruzione della linea ad alta tensione bloccata per l'intera giornata.

di Valsusa Report

Domenica 27 novembre 2016, un’azione di protesta vigorosa e artistica è stata condotta nel comune di , che si affaccia sul lago di , sotto il patrocinio degli scalatori e alpinisti Stephanie Bodet, Arnaud Petit e Lionel Daudet. “Dimostrare all’opinione pubblica l’aberrazione di un tale progetto. Per la gente sapere e lasciare che sia (contro) è un esempio per i progetti futuri e le ragioni future che dovrebbe combattere contro tali aberrazioni “, spiega Arnaud Petit, NoTHT05 militante.

Sciarpe e maschere sul viso e i membri del movimento scalano una torre per appendere uno striscione NoTHT05. Una highline è stata tesa tra i due piloni, battezzati Maurizio Marrone e Karine Berger, che simboleggiano l’assurdità e lo sperpero del progetto di nelle Hautes-Alpes. Una prima mondiale andata bene: gli Slack-liner sono riusciti a più riprese nell attraversata degli 80 metri che separano i piloni alti 40 metri e destinati a imporci i loro deliri inutili di altissima tensione. Una bella performance aerea e poetica [guarda il video]

Oltre all’immediata sospensione dei lavori, ottenuta con la manifestazione, il movimento 05 chiede “che sia reso pubblico il rapporto di inadempimento consegnato al prefetto dalla DDT – in effetti, le irregolarità commesse da Rte sono numerose – irregolarità impunite ed avallate da eletti complici e dalla Prefettura. Perché questo silenzio? Perché questa negazione manifesta della democrazia? Gli abitanti della montagna hanno semplicemente il diritto alla verità su questo massacro ambientale”.

Una vertenza che sta per arrivare anche in Italia dove il megaelettrodotto verrà imprigionato nella terra delle strade sottraendo la proprietà di giardini e abitazioni.

V.R. 30.11.16