Notizie Flash

Bianca Guidetti Serra la sua figura a 100 anni dalla nascita

Cade oggi il centenario della nascita di Bianca Guidetti Serra. Avvocato dei più deboli, partigiana, combattente. Il ricordo della sua figura e le celebrazioni in Valle e a Torino.

di Redazione.

Ricorre oggi il centenario della nascita di . Per ricordarla riportiamo un articolo che ne narra la storia (dal sito biancaguidettiserra100.eu), e la segnalazione delle manifestazioni che la ricordano. Buona Lettura.


Bianca Guidetti Serra nacque il 19 agosto 1919 a Torino, la città dove abitò e cui rimase legata per tutta la vita. La sua adolescenza, ricca di letture e passioni sportive, fu segnata dalla prematura morte del padre, avvocato civilista, quando lei non aveva ancora diciotto anni, e poco dopo, all’epoca delle leggi razziali del 1938, dall’incontro con un gruppo di giovani amici ebrei tra cui Alberto Salmoni, suo futuro marito, e Primo Levi, che proprio a lei, amica fidata di tutta la vita, fece pervenire per posta le poche della sua deportazione ad Auschwitz.

Tra gli altri, facevano parte del gruppo Luciana Nissim, Emanuele Artom, Vanda Maestro, e fu così che,  scoprendo il concreto impatto delle leggi razziali sulle loro vite, maturò la consapevolezza che la porterà all’impegno antifascista e alla partecipazione alla Resistenza. Con alcuni di loro organizzò un gesto di aperta protesta contro la campagna antiebraica andando a strappare nella Torino sotto i nazifascisti i manifesti che tappezzavano via Roma con la scritta “Sono i nemici della patria!”, al grido di “Siamo tutti italiani!”.

Per le difficoltà economiche della famiglia, che si trovò ad affrontare insieme alla madre e alla sorella minore Carla, nei primi anni della guerra riuscì a farsi assumere dall’Unione industriale come assistente sociale, e quasta esperienza fu per lei la scoperta della fabbrica e della condizione operaia.

Si era intanto iscritta a Giurisprudenza, conseguendo la laurea il 3 luglio 1943, con una tesi sperimentale per lo “Studio del senso morale dei delinquenti minori”, basata su interviste che le permisero di entrare a diretto contatto con il mondo dei reclusi nel riformatorio minorile Ferrante Aporti. Dopo la breve estate di speranze seguita al 25 luglio e alla cadura di Mussolini, con l’8 settembre fece la scelta della Resistenza, nelle file del Partito comunista cui aveva già aderito in seguito a un primo contatto casuale di fronte ai cancelli di Lingotto durante gli scioperi del marzo 1943.

Nel giro di pochi mesi divenne militante a tempo pieno nelle strutture clandestine del Pci, e il suo impegno principale fu dedicato a organizzare quel movimento femminile unitario tra le varie componenti politiche del Cln che prese forma nei “Gruppi di difesa della donna e per l’assistenza ai combattenti della libertà”, di cui Bianca fu attiva promotrice a Torino insieme ad Ada Gobetti, esponente del Partito d’Azione.

Aveva conosciuto Ada già prima di questa collaborazione e ne era nata un’amicizia, destinata a durare tutta la vita, a partire dalle cosiddette “gite” in montagna compiute insieme per mantenere i contatti, l’una con il figlio Paolo, l’altra con il fidanzato Alberto, che militavano entrambi nella stessa banda partigiana di Giutizia e Libertà, basata nella Valle di Susa e nelle adiacenti valli Pellice, Germanasca e Chisone.

L’articolo completo QUI.

Le iniziative:

NELL’AMBITO DEGLI APPUNTAMENTI OFF:

1 settembre | H. 16.30 | Tempio Evangelico di (Via Mattie 11 – TO)

Giornata gobettiana su Bianca Guidetti Serra

Alla figura di Bianca Guidetti Serra, nel centenario della nascita, viene dedicata quest’anno la consueta “Giornata gobettiana”. Piera Egidi Bouchard e Santina Mobiglia ne illustreranno il profilo dialogando intorno al suo libro autobiografico Bianca la rossa (Einaudi, 2009). L’incontro, a cura del Centro M. L. King, sarà introdotto dal presidente Elia Piovano e concluso da un concerto di musiche di donne compositrici, eseguito dal duo Pizzulli e dedicato a Bianca.


NELL’AMBITO DEGLI APPUNTAMENTI OFF:

21 settembre | Tempio Evangelico di Meana di Susa (Via Mattie 11 – TO)

Incontro organizzato dalla Biblioteca Dal Gallo Sebastiano e dal Centro studi Piero Gobetti.


16 ottobre | Tribunale di Torino (Corso Vittorio Emanuele II 130 – TO)

Il ruolo sociale dell’avvocatura


NELL’AMBITO DEGLI APPUNTAMENTI OFF:

25 e 26 ottobre | Archivio di Stato di Torino (Piazza Castello 209)

Convegno sulle fonti orali con un ricordo iniziale di Guidetti Serra


20 novembre | Scuola di Archivistica Paleografia e Diplomatica – Archivio di Stato di Torino (Piazza Castello 209-TO)

Gli archivi personali al Centro studi Piero Gobetti. Il fondo Bianca Guidetti Serra

L’incontro si propone di presentare il lavoro in corso sull’archivio di Bianca Guidetti Serra e di creare un’occasione di confronto e riflessione sulle questioni poste dalla conservazione e valorizzazione degli archivi personali, tra cui la ricerca delle risorse necessarie al riordino e alla gestione di questo tipo di fondi.