Colazione cancello, No Tav Over 50 colpiscono ancora

Si sono presentati all'alba, sotto la pioggia e hanno costruito un riparo contro le recinzioni del cantiere fortino.

di Valsusa Report

Sono le 7.30 di questo mercoledì 13 agosto, piovoso. Arrivano alla spicciolata matenda2 determinati, sui loro volti la rassegnazione non è di casa. Subito con un riparo di fortuna avvicinano due macchine e porgono sopra un telo. Arrivano altri No Tav Over 50 il riparo diventa piccolo, ci si sposta al Presidio Gravella per fare incetta di materiali di costruzione, salta fuori un telo e dei pali, pochi per la verità, bastano solo per un lato. “l’altro lato è già montato – osserva uno di loro – basta legarlo alla recinzione del fortino”.

L’idea piace. Piace un po’ meno al personale di servizio che subito apre il cancello e chiede sull’attività. I “giovani dentro”, così si usano chiamare fra di loro, con atteggiamento saggio rincuorano le Ff.Oo. che sono così costrette al rinpa2piegamento “ha vi riparate dall’acqua”, diranno.

La mattinata trascorre tranquilla tra un pezzo di formaggio, la fantastica “Tuma” della valle, e un bicchiere di vino. Arriva l’ultima notizia di giornale, un gruppo nominato NOA, recapita una lettera alla redazione dell’Ansa, dove dichiara ed invita il movimento alla lotta armata per fermare questo cantiere. Nelle dichiarazioni danno per fallito il movimento No Tav, data la sua politica di opposizione, sbagliata a loro dire.

npa1

VIDEO COLAZIONE CANCELLO

Subito le prime lamentele “ma chi sono sti qui?” – “cosa vogliono, sono veri?” e a seguito, i partecipanti al presidio colazione reagiscono, e fondano il gruppo NPA (Nucleo Pintoni Attivi), di lì per i presenti è diventata una festa con miliardi di battute e risate. “viva la pintoluzione” si sentiva gridare da sotto la tenda di fortuna.

Subito dopo mezzogiorno viene smontato tutto e i No Tav Over 50 rientrano sereni alle loro abitazioni promettendo nuovi presidi con qualunque tempo

V.R. 13.08.14