Comitato Si Tav chiude pagina di Facebook verità o protagonismo?

Il sito del Comitato Si Tav annuncia la chiusura della propria pagina di Facebook ma sul social network non c'è traccia.

Tempo Lettura: 2 minuti

di Davide Amerio

La notizia è ghiotta per i No Tav. Pare che la pagina di Facebook del Comitato promotore SI TAV dichiari caporetto e decida di chiudere i battenti. Non prima però di aver comunicato in pompa magna il proprio disappunto per non aver ricevuto gli ‘appoggi’ che attendeva.

Ne danno notizia ‘Nuova Società.it‘ e ‘LoSpiffero.com‘ che raccolgo le lamentele del Comitato:

Il comitato che tempo fa aveva aperto uno spazio sul famoso social network per raccogliere i favorevoli all’opera ad Alta velocità ha deciso di chiudere il profilo. Alla base di questa scelta, secondo il Comitato Si Tav, ci sarebbero dei “boicotaggi politici” mentre le istituzioni sarebbero totalmente assenti.
Oggi l’ultimo messaggio in bacheca, con l’annuncio della sospensione a data da definirsi. Inoltre il post parla di una mancanza di collaboratori per continuare a far vivere la pagina. La colpa è anche, sempre secondo il Comitato Si Tv «di alcuni personaggi parcheggiati alle corti di questo piuttosto di quel partito che hanno deliberatamente intralciato il formarsi di un comitato vero e proprio a seguito delle riunioni della scorsa primavera».
Infine il post denuncia inoltre il «ridicolo campanilismo di parecchi valsusini tanto bravi a demonizzare un torinese armato di buona volontà».

Questo quanto pubblicato da Nuova Società e più o meno ripreso da Lo Spiffero.

Ma nel momento in cui scriviamo sono le ore 17:21 e sulla pagina del comitato non appare nessun addio, nessun rimpianto e nessun riferimento a questioni di abbandono delle istituzioni, tranne i soliti attacchi verso chi la pensa in modo differente:

 

Si Tav FB 3

Una bufala o un suicidio annunciato per attirare l’attenzione ?!?

D.A. 12.09.14