Convoglio di scorie radioattive in arrivo dalla Francia. Areva ha riconsegnato il 100% delle scorie riprocessate alla Svizzera

Ora toccherà all'Italia ricevere le prossime, l'impianto di La Hague poco alla volta si svuota.

di Valsusa Report

Un treno carico di scorie particolarmente radioattive provenienti dall’impianto di riprocessamento di materiale combustibile nucleare di La Hague, in Francia, la destinazione Svizzera, una volta che il convoglio arriverà a destinazione, Areva avrà restituito il 100% delle scorie riprocessate per la Svizzera. Il primo trasporto è avvenuto nel 2001.

Uno o due giorni il tempo per arrivare a destinazione in Svizzera, questo tipo di trasporti e i prossimi saranno diretti in Italia e Inghilterra, comportano margini di rischio per la salute e l’ambiente qualora si verificassero incidenti gravi durante il trasporto.

V.R. 5.12.16