Notizie Flash

Diretta dalla manifestazione No Muos – Niscemi 9 agosto

10606422_1581182658775316_3202310156390367450_n. Da due notti sette attivisti sono abbarbicati alle antenne e hanno rilasciato un comunicato contro il Muos, gli F35 e la violenza israeliana sulla striscia di Gaza (QUESTA VOLTA VOGLIAMO TUTTO IL DIRITTO DI VIVERE IN PACE).

Oggi, sabato 9 agosto, il via alla manifestazione da settimane in preparazione. Già vietata dalla Questura di Caltanisetta per l’impraticabilità dei sentieri che dalla Sughereta conducono alle reti della base U.S. Navy, NRTF in Contrada Ulmo. La manifestazione non potrà quindi attraversare la sughereta, come lo scorso 9 agosto, ma si snoderà quindi lungo la strada Apa Ulmo che conduce dal presidio al cancello n. 1 della base.

Segue per noi la manifestazione Salvatore Giordano, del Gruppo comunicazione Coordinamento regionale dei Comitati No Muos, che ringraziamo.

 

 

 

Ore 21,00 – Turi Vaccaro sull’antenna. L’assemblea prosegue. Molti sono ormai quelli che son tornati ai propri mezzi e la manifestazione può dirsi sciolta. Ci si organizza per dare il cambio a chi da oltre 48 ore bivacca sulle antenne.

Ore 19,40 – Assemblea sotto le antenne. Si decide chi resta e chi va. Molti sono i pullman da restituire alle città di provenienza, ma molti saranno tra chi rimane. Qualcuno monta già la tenda sotto le antenne in presidio e sostegno a chi sulle antenne rimane. Le antenne non si restituiscono. L’ assemblea prosegue. Intanto arriva da Niscemi, la gente del paese in rinforczo al presidio alle reti, al presidio delle centinaia di attivisti elegali che restano là dove le Ff.Oo. si sono collocate a rattoppare i varchi prodotti dai manifestanti.

ore 19,00 –  Le FF.Oo. ha disposto mezzi e uomini ai varchi della recinzione creati dai manifestanti. Circa duecento persone, compresi i legali del Movimento, presidiano i varchi occupati dai mezzi e dagli uomini delle Ff.Oo. mentre il grosso del corteo è all’interno della base.

ore 18,45 – Il corteo è dentro alla base. A poche centinaia di metri dal cancello 1 le recinzioni sono state tagliate e migliaia di persone sono fluite attraverso le manganellate nel territorio italiano occupato dagli statunitensi. Si stanno dirigendo in massa verso le antenne su sui sono saliti gli attivisti due sere fa. Il territorio delle 46 antenne, ricordiamo, occupa circo 200 ettari di terreno. Le Ff.Oo. Impossibilitate a contenere la massa di attivisti si limitano a filmare.

Ore 17,25 -Le fotografie di Salvatore Giordano.

10527522_682086411867739_6101278723001875933_n 10603524_682086375201076_435377153897093499_n 10603432_682086328534414_3098913418595859873_n 10462978_682086301867750_8840385994085453518_n 10402552_682086268534420_3193327083899475463_n 10540416_682086248534422_8135992961013965030_n 10568994_682086221867758_4067873237180258776_n 10363360_682086195201094_5455115144839026904_n 10551115_682086125201101_6281214944672926708_n 10577064_682087448534302_1380809543333770120_n 10580024_682087365200977_2546722417324410239_n 10544791_682087298534317_6608248286788669331_n 10592898_682087258534321_3335553453213242613_n 1554542_682087228534324_4492555654716729479_n 10389141_682087195200994_6304289728649920432_n 10569018_682087051867675_3826443828907467090_n 10405662_682087005201013_2576147730300065732_n 10516680_682086908534356_4798687110837009520_n 10570543_682086881867692_7269586019463572316_n 10513505_682086648534382_434330892407863103_n 10522363_682086521867728_8232679947654036610_n 10556295_682086491867731_2625648006061804119_n 10457938_682086438534403_4964088514732761203_n

 

 

 

 

 

 

Ore 17,20 – Bruciati in un braciere le notifiche di Divieto di dimora recapitate nei giorni scorsi a 29 attivisti, la manifestazione prosegue il suo cammino intenzionata a recapitare agli statunitensi una notifica a loro indirizzata dal movimento No Muos di “Divieto di dimora”. A 33° è ingente il corpo di Ff-Oo. già in tenuta antisommossa dispiegato lungo le recinzioni in testa e a seguito del corteo. Almeno un centinaio poi gli agenti in borghese che setacciano i cordoni alla ricerca di chi sottoposto a quel che di fatto è un Foglio di via (il Divieto di dimora) ha trasgredito alla notifica presentandosi alla manifestazione, come promesso.

Moltissime le sigle aderenti. Qui soltanto alcune delle presenti oggi, che hanno fatto pervenire la loro adesione al sito nomuos.info:

Rete nazionale TILT, TILT , Sel Caltagirone, Comitato per la pace Caltagirone,Federazione Sel Catania, forum mediterraneoforpeace, Senato degli Studenti IUAV, Riccardo Laterza, portavoce nazionale Rete della Conoscenza, Casa per la pace di Grottaglie (TA), Etta Ragusa, Scout Caserta, Pax Christi, Partito Comunista – , M5S, Comitato pace e disarmo, sos mediterraneo, Forum dell’acqua, Comune di Ragusa, Comune di Palagonia, Atracarta restauro libri e legatoria artistica di Paola Iabichino -Modica (Rg), Borderline Onlus, Comune di Piazza Armerina, Comune di Caltagirone, SEL Scilia, Comune di Vittoria

Ore 16,30 – Parte ora la manifestazione dal presidio No Muos di Niscemi, per raggiungere il cancello n. 1 della base Nrtf della U.S. Navy statunitense contenente le 46 antenne oltre alle 3 del Muos. Diecimila persone si stanno muovendo dietro allo striscione dei Comitati “Ripudiamo le 46 antenne Nrtf”. Subito dopo la bandiera della Palestina.  Al grido di “Dalla Valsusa alla Sicilia la Terra non si abusa” muovono i diecimila.

Ore 15,30 –  Giornata calda e ventilata: 33°. Al momento un migliaio di persone si sono radunate al presidio, ma molti stanno arrivando, rallentati dalla distanza alla quale han dovuto lasciare i mezzi. La partenza è ovviamente ritardata, e si pensa che potrà avvenire attorno alle 16.

Ore 15.00 – Il prefetto di Caltanisetta, Carmine Valente, ha emanato ieri una ordinanza prefettizia secondo la quale le auto dei manifestanti dovranno fermarsi a 4 km, e i pullman a 3 km dal presidio, zona di concentramento della manifestazione. Già molti autobus in arrivo sono stati fermati dalle Ff.Oo., gli occupanti fatti scendere e filmati, controllati.