Notizie Flash

Expo 2015. Superati i seimila volontari

di Leonardo Capella

Sembra incredibile. In un paese dove la disoccupazione ha indici preoccupanti – 12,6% nel mese di luglio (fonte Istat), e in crescita-, si fa fatica a comprendere i motivi che hanno spinto oltre 6000 persone a candidarsi per prestare servizio volontario a Expo 2015.

Il risultato del bando di Expo 2015 ha infatti raggiunto queste cifre. Dati illustrati nel convegno “Cooperiamo verso Expo 2015. E poi?”, organizzato dalla Fondazione Con il Sud e Fondazione Cariplo al Castello Sforzesco di Milano lo scorso 27 settembre. I dati forniti del Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato permettono di avere un quadro che può dare alcuni spunti di riflessione e analisi.

Percentuale provenienza volontari

Percentuale provenienza volontari

 

 

 

La provenienza dei volontari è concentrata in Lombardia, come è logico aspettarsi vista la centralità territoriale della manifestazione.

 

 

 

 

Indicatore delle fasce di età dei volontari

Indicatore delle fasce di età dei volontari

 

La fascia di età più interessata alla partecipazione risulta essere quella sotto i 24 anni. Un indice che potrebbe evidenziare come i giovani preferiscano un’attività non retribuita a una retribuita ma potrebbe soprattutto nascondere la speranza di una ricollocazione lavorativa dopo il periodo di volontariato. Come se l’esperienza dei volontari delle Olimpiadi invernali di Torino 2006 non avessero insegnato nulla a riguardo.

 

 

 

 

Indicatore della fascia occupazionale

Indicatore della fascia occupazionale

 

Di fatto gli individui non inseriti nel mondo del lavoro sono la grande maggioranza, superano infatti il 70% dei volontari. La fascia maggiore è composta da studenti che probabilmente vedono nell’Expo 2015 un occasione di accrescere le proprie competenze e magari rimediare qualche credito scolastico. Lascia più stupiti il 22% relativo agli occupati.