Frediani (M5S) incontro dei tecnici No Tav con Arpa – comunicato

INCONTRO CON ARPA, PER LA PRIMA VOLTA UN DIALOGO CON I TECNICI NO TAV

Oggi il Consigliere regionale Francesca Frediani (M5S), insieme ad alcuni tecnici che da anni seguono per l’ex Comunità montana Valle di Susa il tema Tav, ha incontrato i vertici di Arpa Piemonte presso la sede di Torino. L’incontro ha dimostrato come sia possibile e necessario creare occasioni di confronto anche con i tecnici che da sempre si oppongono all’alta velocità in Valle di Susa.

Arpa infatti ha dato un’ampia disponibilità al dialogo su temi ambientali relativi al cantiere di Chiomonte (TO). Durante il confronto abbiamo avuto la possibilità di sollevare alcune criticità in merito al monitoraggio “ante operam” che definisce, insieme alle normative, tutti i parametri e le soglie ambientali dell’opera stessa. Tale monitoraggio dovrebbe essere una fotografia del contesto ambientale precedente all’avvio dei lavori. Tuttavia lo studio effettuato da Ltf è avvenuto durante l’allestimento del cantiere, dunque i parametri ambientali risultavano fin dall’inizio poco attendibili. Un aspetto preoccupante, peraltro confermato dalla stessa Arpa.

Abbiamo avuto inoltre la possibilità di affrontare ulteriori aspetti come la qualità dell’aria e lo stato delle acque superficiali. Temi che andranno approfonditi in successivi incontri. Il dialogo è stato utile anche per comprendere il ruolo di Arpa, definito dalla delibera CIPE 86/2010, limitato alla condivisione e all’accompagnamento ambientale dell’istruttoria e dei piani di monitoraggio. Si potrebbe dire quindi che Arpa è stata svuotata dei propri poteri di controllo e prescrizione. Da un lato infatti si trova a dover condividere le procedure di monitoraggio con LTF, che molto spesso è controllore di se stesso, e dall’altro lato con il Ministero che avrebbe il compito di dar seguito alle segnalazioni di Arpa con controlli effettivi.

Intendiamo continuare il confronto verificando che tutte le criticità siano effettivamente risolte, con l’auspicio che al tavolo si aggiunga un importante interlocutore finora assente: LTF.

Sarà nostra cura in futuro accertare l’effettiva rispondenza tra le segnalazioni effettuate da Arpa e quanto recepito dal Ministero anche attraverso il prezioso lavoro dei parlamentari del Movimento 5 Stelle.

Francesca Frediani, Consigliere regionale M5S Piemonte