Giacu in bassa valle

Nuova scorribanda di Giacu dla Clarea, dopo le continue uscite alla sua ricerca, questa volta i Folletti, amici di Giacu dla Bassa decidono di provare a cercarlo in bassa valle - così dichiarano ai passanti.

Si presentano al San Giorgio Hotel con striscioni e magafoni, e subito agenti digos vegliano la cinquantina di persone con alcune pattuglie della territoriale alla ronda che cingono di sguardi e controllano il folto gruppo.

L’albergo ospita a costo dello sangiorgio2.1Stato alcune Forze dell’Ordine dei reparti speciali dei Carabinieri. Dopo alcuni minuti li puoi scorgere alle finestre a spostare le tende per capire cosa sta accadendo in strada. Iniziano i cori di rito “La valle paura non ne ha” – “c’è lavoro e lavoro TAV=MAFIE” per sottolineare la volontà della valle di continuare a denunciare lo sperpero di denaro pubblico convogliato in modi mafiosi ai soliti noti, – dirà un manifestante.

sangiorgio2.3

Dopo oltre un’ora il gruppo decide di tornarsene in valle, niente scontri, niente provocazioni e niente violenze, questa è la seconda volta che l’albergo San Giorgio viene circondato dai cori nel breve giro di qualche settimana, una nuova meta per i No Tav.