Notizie Flash

Grillo… esci da questo blog !!!

Nuova grande adunata in piazza Castello a Torino del Movimento 5 Stelle: il risultato delle prossime lezioni potrebbe sorprendere nuovamente

di Davide Amerio 

Persino Andrea Scanzi apprezzò la battuta di (… esci da questo blog!) che l’appena nominato (da chi?) Presidente del Consiglio fece di fronte a Beppe Grillo che gli stava di fronte come un fiume in piena che esonda; fu l’unica occasione di incontro ravvicinato tra un leader costruito in laboratorio (Renzi … per chi avesse difficoltà di comprensione) e uno nato, cresciuto ed emerso dalle pieghe di quella parte di paese che non ne può più, stufa di essere blandita da ciarlatani in giacca e cravatta e con stipendi d’oro.

Il “leader populista” ubbidendo ad una richiesta della base del movimento si incontrò con il “nuovo” Presidente del Consiglio e travasò su di lui almeno una buona parte di quello che molti avrebbero detto nella stessa situazione.

grillo torino 17 mag 14 2Ora quella battuta passerà alla storia e farà il paio con quella di Fassino: “Grillo fondi un partito suo e poi vediamo chi lo vota…“. Se quelli del PD si mettessero a commerciare funghi saremmo già tutti morti.

Ieri piazza Castello a Torino traboccava di gente convenuta per accogliere il Grillo nazionale, il Movimento 5 Stelle e i candidati che si presentano per le elezioni regionali ed europee. Persone “uscite” dal blog o meglio dalla rete, quelle che si informano, quelle che non accettano più promesse ma guardano alla credibilità come un valore imprescindibile; quelle che hanno seguito nell’ultimo anno il lavoro e la dedizione con cui i parlamentari a cinque stelle hanno operato in Parlamento. Persone che hanno compreso gli errori del movimento ma ne apprezzano l’indiscutibile buona fede e la coerenza con gli impegni assunti con l’elettorato.

Bravi tutti i candidati che di fronte a una marea di gente hanno mantenuto lucidità di pensiero e chiarezza nell’esposizione. Tra di essi i candidati valsusini: Sayn, Girard, Batzella e Frediani.

Il messaggio di Grillo è chiaro: “o noi … o loro“. Non è più tempo di indugi; la situazione precipita ogni giorno. I vincoli imposti dall’Europa sono inaccettabili e l’Euro è una moneta imposta senza chiedere nulla ai cittadini.

È imperativo esserci in Europa, e con forza, per chiedere e non per subire passivamente. Questo è ciò che affermano a gran voce quegli economisti (come il Prof Rinaldi) che dimostrano e documentano come l’attuale UE sia molto lontana dai suoi presupposti fondativi e rappresenti un serio pericolo per tutti i paesi membri.

grillo torino 7 mag 14 3I 7 punti del programma dei cinque stelle sono la base di partenza. Un inizio diverso che rompe la tradizionale mandata in Europa di personaggi trombati o famosi tanto per occupare delle poltrone a spese del contribuente italiano. In caso di vittoria il 25 maggio pv, i “grillini” assicurano che sarà anche l’inizio di un cambiamento in Italia: chiederanno le dimissioni dell’attuale governo pretendendo -finalmente- delle elezioni.

Renzi è accontentato: il blog ha rotto, ancora una volta, gli “argini” dei confini immaginari della rete e si è riversato nelle piazze. Le immagini valgono più di mille parole e già l’adunata nella stessa piazza un mese fa aveva annunciato questo ennesimo successo.

Cosa accadrà veramente il 25 maggio nessuno lo sa; forse qualcuno si, ma non lo dice e però lo teme.

Indubbiamente c’è una parte di paese che si è messa in moto e fa valere il diritto di vivere in una nazione diversa dove siano i ladri (di soldi e di verità) ad avere la vita difficile e non viceversa. Sorprese ci aspettano all’orizzonte.

D.A. 18.05.14