Notizie Flash

Incidente nucleare vicino a Lione, in Francia

Un'altra centrale nucleare a rischio, le manifestazioni degli abitanti, ignorate.

di Valsusa Report

L’incidente avvenuto il 20 gennaio, verte sulle tubazioni dichiarate pericolose nella casualità di un terremoto “non terranno ad un terremoto, ma non c’è pericolo, le probabilità sono nulle” ha dichiarato EDF. La centrale nucleare di Bugey si trova nella regione di Bugey, comune di Saint-Vulbas (Ain), 19 km da Ambérieu en Bugey a 35 chilometri ad est di Lione e 110 km da Ginevra. Il sito nucleare occupa una superficie di 100 ettari sulla riva destra del Rodano [fonte wikipedia].

La Vulnerabilità del circuito di raffreddamento rende pericolosa la centrale. Durante l’estate furono trovate 4 perdite nel circuito di raffreddamento del reattore numero 2 sigillate da collari di tenuta. EDF ha chiesto ulteriori analisi su questo fatto, poi ha deciso di riparare l’ultima perdita nel mese di gennaio 2016. I primi risultati dei tecnici dicono che “i tubi hanno mostrato dello spessore residuo e non permettono di resistere in sicurezza sismica di livello medio-alto”, scrive ASN.

mappa centrale bugey

EDF ha quindi classificato il fatto come livello 1 della INES (incidenti nucleari internazionali). Da wikipedia l’elenco che già dal 1969 ha colpito di incidenti la centrale che dovrebbe iniziare la sua dismissione in quanto impianto obsoleto:

Incidenti

  • 1969: Un Jodel D-140 si schianta contro una linea elettrica che attraversa il Rodano alla destra del sito della centrale nucleare di Bugey. I tuffi della telecamera nel Rodano allagate, uccidendo tutte e quattro le persone a bordo.
  • 1984: reattore n ° 5 era vicino alla perdita totale delle forniture di energia elettrica
  • 2002: Un rapporto del Autorità di sicurezza nucleare, alcune funzioni di backup per il raffreddamento del reattore non potevano essere assicurati contro terremoto.
  • 2003: aumento della temperatura dell’acqua scaricata a causa dell’ondata di calore del 2003 . In data 20 luglio 2003, la centrale nucleare di Bugey ha commesso un reato ai sensi del limite ammissibile del riscaldamento Rhone. il La centrale nucleare di Bugey ha commesso un reato per 9 ore. La temperatura misurata non è stato rivelato.
  • 2005: , L’ Autorità per la sicurezza nucleare ha realizzato un controllo effettuato il precedente 3 e 4 marzo. L’esercizio ha rivelato l’impossibilità di aprire in tempo il rubinetto dell’acqua su un idrante recentemente sostituito. Inoltre, un team di risposta non ha avuto buon piano per il locale e non sapevano il posto.
  • 2007: Secondo un rapporto datato aprile 2007, la sicurezza nucleare ritiene che il sito ha bisogno di essere vigili per quanto riguarda il trasporto di materiale radioattivo e di aumentare il rigore nei controlli effettuati prima della spedizione del combustibile esaurito.
  • 2011: sette ufficiali – tra cui un dipendente del FES e sei dipendenti di aziende esterne – hanno suonato i rilevatori di radioattività per uscire dalla zona nucleare dell’edificio reattore n ° 5, poi si fermò a causa di ispezione di dieci anni.
  • 2011: tecnico EDF responsabile della radioprotezione della centrale di Bugey ha sofferto di esposizione superiore a quello previsto.
  • 2011: un camion della costruzione fuori la pianta ha scaricato macerie radioattive in una carriera nella regione.
  • June 2013: Fuoco nella sala macchine del reattore 5 al dell’alternatore nella parte non nucleare della piant.

manifestanti a bugey

I reattori della centrale nucleare vicino a Lione sono raffreddati dall’acqua del Rodano: direttamente per quanto riguarda i reattori 2 e 3 (potenza unità di 925 MW), e per i reattori 4 e 5 (potenza unità di 905 MW) sono raffreddati da 2 torri di raffreddamento alte 128 metri. Durante la stagione fredda, la temperatura dell’acqua rilasciata nel fiume è di 24 ° C, dannosa per la fauna e la flora, ma impianti di questo genere sia in Francia che negli altri paesi godono di permessi speciali in quanto viene ritenuto sempre necessarioil bene superiore dell’approvigionamento energetico senza il quale la nostra società non avrebbe progresso.

manifestanti

Da diversi anni si susseguono le critiche e le manifestazioni di antinuclearisti a Burgey.

V.R. 23.2.16