Notizie Flash

No Tav. Comunicato stampa del Legal Team. Giù le mani dal Legal Team

Comunicato stampa del Legal Team Italia sulle vicende del Maxiprocesso ai 53 attivisti No Tav.

Nel corso del maxi processo che si tiene a Torino nell’aula bunker contro decine di militanti , dopo le pesantissime richieste di pena della Procura della Repubblica, all’udienza del 14 ottobre l’Avvocatura dello Stato ha lanciato un grave attacco contro gli avvocati che difendono il movimento e sono presenti nei luoghi di lotta oltre che nelle aule dei Tribunali.

Così si è espresso il rappresentante dell’Avvocatura dello Stato: “Il cosiddetto era presente sulla scena del 27 giugno e del 3 luglio, questo processo che è vissuto a lungo di immagini filmate, ci ha restituito anche l’immagine degli avvocati difensori ritratti sui luoghi dove si stanno commettendo reati. Per carità, sono situazioni difficili da governare, io non biasimo il fatto di aver prestato l’opera per ragioni onorevoli, per pacificazione, ci può stare tutto. Dico solo che poi viene il momento in cui uno deve scegliere tra la casacca del legal team e la toga perchè indossare entrambe è difficile, c’è un vulnus sulla credibilità del difensore…”


Dal g8 di Genova 2001 alle grandi manifestazioni contro i vertici dei potenti del mondo, alle lotte no e no gli avvocati in tutta Europa hanno indossato la pettorina del legal team e portato nelle strade il loro appoggio alla libera manifestazione delle proprie idee, secondo il principio che i diritti fondamentali si difendono non solo nelle aule di giustizia ma ovunque vengano attaccati o minacciati.

Proprio con questo spirito è nato il Legal Team Italia, associazione di avvocati democratici che si propone di operare per la difesa del libero esercizion della manifestazione del pensiero e dell’attività politica, sociale e rappresentativa dei cittadini.

Il Lega Team era presente anche nelle giornate in , con lo spirito di sempre.

Solo una errata semplificazione ha attribuito all’intero collegio difensivo del maxi processo di Torino l’appartenenza al legal team, visto che solo alcuni dei difensori nel processo fanno parte del Legal Team Italia.

Le gravissime affermazioni del rappresentante dell’Avvocatura dello Stato, per il contesto e per il luogo in cui sono state pronunciate, costituiscono una inaccettabile forma di intimidazione nei confronti di tutti gli avvocati che difendono gli imputati nei processi e degli avvocati che svolgono la loro opera nei processi in cui militanti e cittadini vengono ptrocessati per essersi opposti a politiche distruttive del territorio e delle condizioni di vita dei cittadini.

Per questo esprimiamo la più vibrata riprovazione per gli attacchi portati alla libertà di organizzazione degli avvocati e al tentativo di intimidire gli avvocati difensori, minando così le garanzie defensionali dentro e fuori dai processo e ribadiamo la nostra piena solidarietà ai valorosi colleghi di Torino, che si trovano ad operare in condizioni particolarmente difficili e gravose.

15 ottobre 2014