Padre Zanotelli “benedice” i No Tav in Trentino

Padre Alex Zanotelli interviene ancora in difesa dei No Tav e della loro lotta contro l'Alta Velocità.

di Redazione.

Un sostenitore particolare del Movimento No Tav, Padre Alex Zanotelli – e in realtà sostenitori di tutti i movimenti che lottano per il bene pubblico e sociale, – ha preso la parola in Trentino Alto Adige per difendere la lotta contro l’Alta velocità. L’occasione è stata una serata organizzata dal Comune di Mori (TN) per parlare di ambiente e il missionario ha citato il Vangelo di Luca: “Se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo“.

Nella serata esperti hanno illustrato l’inutilità del progetto. Il Presidente del Consiglio Comunale ha sottolineato che i No Tav non sono black-bloc ma persone che si battono contro un’opera dannosa e la loro opera è meritevole. Padre Zanotelli ha rimarcato le disuguaglianze e le contraddizioni del nostro del pianeta dove ” i 92 uomini più ricchi del pianeta possiedono la stessa ricchezza dei 3,5 miliardi più poveri. Il 20% degli abitanti della Terra consuma il 90% dei beni prodotti e per difendere questa situazione spende ogni giorno cinque miliardi di euro in armi”.

Il missionario ha sottolineato l’importanza della partecipazione dei cittadini per difendere i beni pubblici dalla speculazione e ha sollecitato i Trentini a mettersi in prima linea contro la devastazione e gli sprechi ambientali.