Notizie Flash

Pedica (PD): Solidarieta’ a societa’ Cmc, basta violenza

"La violenza va condannata senza se e senza ma. La TAV non può diventare ostaggio di un gruppo di violenti, che non meritano di essere chiamati manifestanti ma semplicemente terroristi”.

di Davide Amerio

Come si fa a vivere di rendita, politicamente parlando? Si usa la ‘retorica’ della peggior specie e si fanno dichiarazioni a buon mercato, contraddittorie e spudoratamente ipocrite.

Il possiede un’arte consolidata in questo. ne fornisce un fulgido esempio:

La violenza va condannata senza se e senza ma. La TAV non può diventare ostaggio di un gruppo di violenti, che non meritano di essere chiamati manifestanti ma semplicemente ”. E’ quanto afferma, in una nota Stefano Pedica del Pd. “Chi ha organizzato l’attacco alla , non solo non ha idee chiare, ma punta allo sfascio. I vandali autori del gesto non erano ‘’ – osserva Pedica – ma dei semplici violenti. La Torino-Lione è una priorità anche se serve un progetto nuovo, che rispetti l’ambiente. Purtroppo, però, ancora una volta non si parlerà delle ragioni dei manifestanti ma della violenza. Ed è riprovevole il fatto che la furia devastatrice di questi violenti si sia abbattuta anche sulla sede della . Sono vicino ai dirigenti e i lavoratori della , a loro va tutta la mia solidarietà. [Fonte: cantieredemocratico.it]

Troviamo in questo comunicato un vero e proprio trattato non-argomentativo ma ricco di illazioni e pre-giudizi.

L’abbinata violenti – No Tav – terroristi è un leit motive che non può mancare; l’occasione è ghiotta in questi giorni nei quali si parla pesantemente di terrorismo a ogni starnuto di musulmano.

Condanna della violenza senza se e senza ma… ritornello copiato dalle manifestazioni di piazza in cui si gridava ‘no alla guerra senza se e senza ma’; a dimostrazione che il PD con la piazza è in sintonia perlomeno per copiarne gli slogan.

La Tav ostaggio di un gruppo di violenti? Questa è degna di Zelig. Un progetto che nasce ai tempi di tangentopoli, coinvolge le cooperative rosse (Oh oh guarda caso la CMC) e le organizzazioni mafiose in ostaggio di un gruppo di violenti che non “hanno idee chiare”. Lor signori del PD invece sembrano averle fin troppo chiare da molto tempo.

Puntare allo sfascio. Argomentazione salottiera buona per tutte le stagioni. Un pret a porter che non passa mai di moda. Per entrare nel club di ‘quelli che puntano allo sfascio’ è facilissimo: come la raccolta punti alla Coop. Tu prova a fare qualche domanda, qualche obiezione, a mostrare dati e analisi in confutazione e zac! ti viene assegnato un punto. Dopo un certo numero entri nel club degli ‘sfasciatori’. Se ti chiami Grillo ti danno una scheda già precompilata di punti; se sei solo un ‘grillino’ te ne assegnano 20 alla volta. Come No Tav sei escluso dalla raccolta punti: vinceresti troppo facilmente.

I violenti non erano No Tav ma semplici violenti. Ecco un po’ di buonismo ci vuole. La legge del bastone e della carote torna sempre utile (dai tempi del duce). Prima si qualifica l’azione come ‘violenta’ e commessa da ‘terroristi’ (ma cosa hanno realmente fatto non è dato sapere) poi si ammicca al popolo No Tav (fosse mai che per caso, incidentalmente, ci fosse rimasto in mezzo qualche elettore del Pd) e lo considera ‘altro’ anche se non si capisce in quale veste.

La Torino-Lione è una priorità anche se serve un progetto nuovo, che rispetti l’ambiente.

Abbiate pazienza dovete attendere cinque minuti che sono scivolato sotto la scrivania e mi sto ‘scompisciando’ dal ridere…

Giochetti di puro funambolismo: priorità (quindi non ce ne frega nulla di chi contesta e noi proseguiamo sulla nostra strada); anche se… (e … come mai serve un progetto nuovo quando non è ancora chiaro il progetto attuale? Che rispetti l’ambiente (una nota ‘ecologica’ non la si nega a nessuno, come quando dal fioraio ti aggiungono un po’ di verde per riempire il mazzo). Ovvio che l’associazione mentale tra ‘rispetto dell’ambiente-progetto da rifare perché sbagliato-ma anche inutile’ è troppo per costoro.

Ancora una volta non si parlerà delle ragioni dei manifestanti ma della violenza. Disse colui che inizia un comunicato stampa parlando di ‘terroristi’ e ignora le motivazioni dei manifestanti!

Solidarietà. Non la si nega mai a nessuno in Italia. Neanche a quelli che ti stanno antipatici.

PS: vi state chiedendo quali azioni hanno commesso questi disgraziati di terroristi? Non l’ho ancora capito! Però sul sito del cantiere dei democratici compaiono due comunicati stampa identici: uno di oggi e uno del 21 novembre 2013. Intanto la notizia gira sul web e intanto si rinnova un po’ di fango contro i No Tav. In fondo no fa male alla causa (del Pd)

Oggi : http://www.cantieredemocratico.it/tav-pedica-pd-solidarieta-societa-cmc-basta-violenza/ [Posted on 26 agosto 2014 da Christian Ponis in Dichiarazioni, Politica e Istituzioni]

Nov 2013: http://www.cantieredemocratico.it/protesta-roma-pedica-cdem-citta-ostaggio-di-terroristi/ [Posted on 21 novembre 2013 da Christian Ponis in Dichiarazioni ]

D.A. 28.08.14