Notizie Flash

Tav gli attivisti non si fermano….

viddeo-jpgSono le 21 quando una ventina di NoTav appaiono nella stradina che porta all'Hotel S.Giorgio, passo deciso e striscione in mano, arrivano davanti al cancello, dopo il cortile sull'uscio due persone fumano una sigaretta.

Notano il gruppo e lesti rientrano, c’è movimento improvviso sia dentro che fuori dell’albergo. Dentro tutti al telefono, fuori intenti ad appendere uno striscione, iniziano i cori, nell’albergo aumentano i numeri – chi fa capolino per capire le mosse all’esterno.

Lo striscione riporta le scritte di libertà per gli ultimi arrestati e la scritta terrorismo=tav; il movimento dopo le ultime riunioni dei comitati ha rimandato al mittente le accuse dei processi ed ha lanciato una giornata di lotta nazionale per il mese di febbraio ed una a Roma per il mese di marzo.

Dopo una mezz’ora spunta velocissima una volante dei carabinieri, il gruppo di NoTav decide di andarsene. Si respirano anche in questi momenti gli ultimi avvenimenti che sono vissuti come l’ennesima montatura dei soliti noti “sono tre anni che gli mandano roba, possibile che i solerti tutori dell’ordine non hanno beccato nessuno” – “mortola dal 2001 l’hanno beccato adesso, ce ne vuole ancora!!!” – un altro manifestantesangiorgio2.2 – “Una serata senza scontri…..chissà domani cosa scriveranno!!!”.

La serata si spegne davanti una birra nel tipico locale valsusino con ricordi passati insieme tra presidi e giornate di lotta e le proiezioni-baggianate dei giornali di domani “pericolosi terroristi a quattro teste assaltano il San Giorgio per appendere uno striscione, il solerte intervento delle Ff.Oo sventa brillantemente l’azione che si riduce ad uno striscione, la scientifica e gli artificieri bonificano la zona, la magistratura apre un fascicolo e indaga, saranno tutti denunciati, anche quelli a casa per concorso morale”