Notizie Flash

Tav. Lupi al cantiere

Il neoeletto ministro alle Infrastrutture andrà in visita al in Val . Una visita che fa notizia.

“Questa settimana andrò a visitare il cantiere della Tav anche per solidarietà con chi ci lavora”, dirà il Ministro. Un’ennesima conferma che l’opera deve andare avanti a qualunque costo. Non servono le dichiarazioni del nuovo presidente del Consiglio che troverà i soldi per le imprese, appunto non serve sapere da dove li prenderà.

Gabriella_43_no tav Clarea 20 2 2014 009Come dirà il senatore a cinque stelle Marco Scibona, “Uno dei ministeri chiave, proprio colui che, relativamente al Tav, si è contraddistinto per le sue affermazioni non veritiere e distorcenti la realtà, aspetto di una gravità inaudita se pensiamo che il Tav vale almeno 30 miliardi di euro di denari pubblici”.

Appunto 30 miliardi di denaro pubblico, ma non solo. Con una la lettera – Prot 0049177 del 24/10/2013 – indirizzata a un legale del movimento , l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato affermava: “Si comunica che nella sua adunanza del 17 ottobre 2013 l’Autorità ha esaminato la documentazione in oggetto. In tale occasione l’Autorità ha valutato i fatti denunciati e ha ritenuto di trasmettere la documentazione acquisita agli atti all’Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici per la valutazione degli eventuali profili di competenza”.

Quindi ben venga il Guardasigilli al cantiere. Ma che cosa ci va a fare? Siamo sicuri che porterà solidarietà?, è la domanda che perviene dal moSchermata-2014-02-19-a-13.15.13vimento No Tav. Vogliamo anche ricordare che il 23 ottobre scorso, il ministro Lupi, rispondendo a un’interrogazione del M5S alla Camera dichiarava che “Si è appena conclusa con l’archiviazione un’indagine dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato al riguardo”.

Eccheggiano le parole di Perino “Mentono, sapendo di mentire”. Ma allora si riferiva a questo episodio?