Notizie Flash

Turi Vaccaro viola di nuovo la base NRTF-8 di Niscemi

Turi Vaccaro, oggi intorno alle 13.00, ha violato per l’ennesima volta la base NRTF-8 di Niscemi, la base americana all’interno della quale sono state collocate le tre parabole del MUOS.

di Daniela Giuffrida

Lo aveva “preannunciato” in maniera pacata e serena come è solito fare, il pacifista, noto alle procure di mezza Italia per le sue azioni di ribellione pacifica, lo scorso 25 Novembre, a margine dell’udienza del TAR Sicilia che proprio quel giorno avrebbe dovuto pronunciarsi a proposito dei ricorsi presentati dal Comune di , da associazioni ambientaliste (Legambiente) e antimafia (ass. anti mafia Rita Atria), nonché dal Movimento No Sicilia e da semplici cittadini oltre che da diverse Amministrazioni comunali siciliane.

Lo abbiamo conosciuto in , , impegnato in azioni contro il e a Niscemi contro il Muos,  ma anche  a Gela durante una manifestazione in cui si ricordava lo sbarco delle forze alleate in Sicilia.

Lo abbiamo dunque incontrato a Palermo, lo scorso 25 novembre, fuori dalle aule del TAR, in compagnia del suo inseparabile flauto e del suo amico il reverendo Morishita, anche lui noto per le sue “lotte pacifiche” che lo videro in prima fila contro la base missilistica di Comiso, divenuta oggi aeroporto civile.

 Incurante delle forze di Polizia vicine, col suo sorriso di sempre, mostrando ai presenti uno striscione dal contenuto inequivocabile (“Spade in aratri”) Turi Vaccaro ha informato i presenti sul suo progetto di portare lo striscione e anche tanti semi di piantine nuove da seminare all’interno della base di Niscemi “perché la nostra è una terra di pace – ha detto – e non di guerra”.

Così oggi è entrato, attraverso un varco esistente nella rete, all’interno della base ed ha iniziato la sua opera di “semina della pace” all’interno della stessa.

Ovviamente i militari americani non hanno perso tempo, hanno “catturato” il pacifista e lo hanno condotto all’interno di una zona adibita ad uffici ed hanno atteso che la Polizia italiana venisse a compiere il proprio dovere, portando via  il “pericoloso criminale”.

Mentre scriviamo Turi Vaccaro si trova ancora negli uffici del locale commissariato.