Notizie Flash

Una valle e due diversi mondi

di Gabriella Tittonel

Primavera in movimento nei boschi della , con tenerissimi fiori, canticchiare di uccelli e passaggi rapidi di cerbiatti. Proprio come ogni primavera.

Gabriella_53_NO TAV cLAREA 29 3 2014 002Ed è ancora più stridente l’impatto con la valletta del cantiere, dove tutto questo fremere di nuova vita viene soffocato ogni giorno sotto montagne di cemento e dove anche gli ultimi alberi si stanno congedando dai boschi sotto l’implacabile mano degli omini arancioni… Tutto deve essere immolato sul devastante altare dell’alta velocità, a questo dio imperativo confuso con il progresso.

Un dio strano e confusionario, che in questi giorni fa dire agli umani che non esiste nessun problema: non polveri, non inquinamento d’aria e d’acqua, non pesci morti (annegati?)…

Peccato però che questo mondo dal di fuori le reti appaia diverso…

Dopo una settimana di riposo la talpa Gea aveva ripreso a lavorare, un po’ più lentamente, sotto un cielo sufficientemente terso, ma a fine settimana sono ritornate ben visibili le polveri….. Il respiro della signora, insomma, è ritornato ben visibile e pare chiaro che se Gea lavora la polvere torna….

Gabriella_53_NO TAV cLAREA 29 3 2014 015Di questo aspetto non si sa comunque nulla, o quasi, attualmente, perché nel tanto parlare di polveri e di rilevazioni tutti si stanno dimenticando che il periodo più propizio per conoscere la verità su detta questione non è quello reso noto su siti e giornali, ma quello successivo, dal novembre in poi…. Quello in cui la Gea ha iniziato a rosicchiare la caverna….allora le polveri sono iniziate…. Ma per ora tutto è top secret….

Meno male, vien da esclamare allora, che ad inizio settimana la Gea si è nuovamente messa a riposo: sabato scorso c’era stato qualche problema sul sistema ferroviario dello smarino: un carrello era uscito dai binari, la motrice era stata interessata da un “piccionamento” ….

La primavera è una stagione faticosa per tutti….

Gabriella Tittonel

1° aprile 2014