Notizie Flash

Valle di Susa e inquinamento: se ne parla a Bussoleno

Val di Susa. Polveri sottili, amianto, elettrosmog, sensibilità chimica multipla. Se ne parla sabato mattina, 12 aprile, a Bussoleno, Salone Polivalente.

di Gabriella Tittonel

Gabriella_54_Ugazio Torino 1° marzo 2014Di dell’aria si sta parlando con sempre maggior frequenza in Valle, questo a causa delle ultime notizie sulle polveri che si stanno moltiplicando in concomitanza con l’inizio dei lavori relativi alla realizzazione del tunnel esplorativo dell’alta velocità valsusina. Sono polveri che vanno sommandosi a quanto già è presente sul territorio anche a motivo del traffico autostradale. E polveri di cui abbiamo denunciato la presenza, a partire dagli ultimi mesi dello scorso anno, estremamente minuscole, capaci di introdursi nell’organismo umano e suscitare malattie importanti.

Di questo problema hanno iniziato a occuparsi associazioni come Pro Natura Piemonte, medici e studiosi, è stato organizzato, lo scorso primo marzo, un importante convegno a Torino, nella Sala della Regione Piemonte, a cui hanno partecipato i professori Angelo Tartaglia, Massimo Zucchetti, Mario Cavargna, Marco Tomalino, Ugo Mattei e Giancarlo Ugazio. E successivamente il professor Giancarlo Ugazio, già ordinario di Patologia Generale presso l’Università di Torino, presidente del G.R.I.P.P.A. – Gruppo di Ricerca  per la Prevenzione della Patologia Ambientale e membro del Comitato Tecnico Scientifico dell’ONA (Osservatorio Nazionale sull’amianto) ha partecipato al Convegno dell’ONA sulla lotta all’amianto che si è tenuto alla Regione Lazio il 21 marzo, preceduto da una prima sessione tenutasi il 20 marzo nell’auletta dei gruppi parlamentari della Camera dei Deputati. Un convegno importante, dal quale sono scaturite proposte  per impegni futuri e soprattutto per evitare futuri episodi a danno della salute umana e dell’.

Gabriella_54_no tav Clarea 17 3 2014 rilievi 022Ambiente, quello valsusino, segnato da molteplici criticità, comprese quelle derivanti da lavorazioni industriali, criticità che, per poter  dare una valutazione precisa, debbono essere esaminate nel complesso e non, come troppi pensano di fare, esaminando e definendo ogni singolo parametro come assoluto componente dell’aria e del suolo in cui viviamo.

Per questo motivo il professor Ugazio ha voluto visitare anche il sito di costruzione dell’alta velocità, iniziando una serie di prelievi – campionatura dell’aria.

Di questo e dell’azione dei vari agenti inquinanti (amianto, elettrosmog, sensibilità chimica multipla) ai quali tutti possiamo essere esposti  e che possono condurre a un intreccio di patologie importanti il professor Ugazio parlerà in un incontro che si terrà il prossimo sabato mattina, a partire dalle 9,30, a Bussoleno presso il Salone Polivalente.

Introdurrà l’incontro il dottor Marco Tomalino, del Coordinamento Sanitario Vallesusa. Aderiscono all’iniziative il Gruppo Pace e il gruppo Cattolici per la Vita della Valle.

G.T.  7 aprile 2014