Notizie Flash

Vertice Ue. Lacrimogeni sugli studenti a Torino. Alle 17.00 nuovo presidio.

Lacrimogeni ad altezza uomo, 4 fermi, il furgone del Gabrio sequestrato. Una mattina di protesta violata.

di Massimo Bonato

È bastato avvicinarsi a via Po, blindata per scatenare il lancio ad altezza uomo di un gran numero di lacrimogeni contro il corteo degli studenti. L’aria in piazza Castello, via Roma, via Cernaia e via Garibaldi si è fatta subito irrespirabile. Coinvolto anche il palco della Fiom.
Giunti in piazza Castello, dove si teneva il comizio della Fiom, gli studenti si sono diretti verso la “zona rossa” blindata da mezzi e uomini delle Ff.Oo. in tenuta antisommossa. I lacrimogeni non si sono fatti attendere. Risposta europea alla perdita di posti di lavoro, alla precarietà, alla mancanza di prospettive per i giovani.

Da Radio Black out giunge la notizia di 4 fermi e il sequestro del furgone del Csoa Gabrio, qualche persona sanguinante. Cariche si sono susseguite ai lacrimogeni, ma attorno alle 12 pare che la situazione si sia calmata, benché il centro resti completamente militarizzato.

Nuovo presidio in piazza Castello alle 17,00, in concomitanza con l’apertura del vertice.

M.B. 17.10.14